Archivi tag: sfondo

La Geometria come strumento di esplorazione nel “qui e ora”…..

Standard

Prendendo spunto da una domanda fattami durante una lezione sul Mandala, vorrei postare un esercizio propedeutico alla esecuzione del proprio Mandala personale che si può rivelare estremamente utile anche per sperimentare come il disegno e il contatto con alcune figure geometriche possa connettersi con il nostro sentire nel qui e ora.

E’ un lavoro che utilizzo nelle mie sedute per far provare al cliente che ho davanti le diverse sensazioni/emozioni che possono scaturire focalizzando l’attenzione sullo spazio, il corpo e il movimento.

Sedetevi, tenendo a portata di mano un foglio da disegno e dei pastelli colorati.

Chiudi gli occhi e inizia a respirare… sentendo l’aria che entra percorre il tuo corpo e poi esce….. osserva il tuo respiro e senti che ad ogni respiro diventi più rilassata… a questo punto lascia che i tuoi pensieri scivolino via come l’acqua, quando piove, dai tetti delle case e rimani in uno stato di piacevole distensione mentale e fisica….

Ora continua a respirare secondo il tuo ritmo e prova a visualizzare un cerchio in espansione dal centro del tuo petto…. Esso cresce ad ogni tuo respiro fino a che ti senti perfettamente contenuta al suo interno….. mentre continui a respirare osserva le tue sensazioni, cercando di percepire come è la natura di questo spazio che ti contorna….. E’ presente qualche colore?…. è uno spazio denso, oppure è sottile?…. è confortevole? … che cosa ti ricorda?…. È fermo, oppure senti qualche rotazione, o qualsiasi altro movimento? ….. se hai la sensazione che lo spazio circolare sia in movimento, assecondalo per vedere dove ti porta……..

Quando senti di aver esplorato il cerchio a sufficienza, passiamo al quadrato…. continuando a respirare immagina un quadrato, il cui lato inferiore poggia a terra coincidendo con i tuoi piedi, mentre quello superiore coincide con la linea orizzontale delle tue spalle…. solo il collo e la testa non sono contenuti in questo quadrato …. Quali sensazioni ti evoca questa forma geometrica?… cosa senti assumendola in te stessa? … che colore vi associ? ….. resta un po’ con questa figura ….


Quando pensi che sia sufficiente esci dal quadrato come se ti togliessi un abito e rivolgi la tua attenzione al triangolo discendente….. non ti dimenticare di continuare a respirare…. Immagina che esso nasca con la base dal tuo 2° chakra …. poi lascialo cadere verso il basso…. fino ad estendersi nella terra sotto i tuoi piedi… che sensazione provi nel fluire in basso? …. Sei pronta a mollare la presa, scorrendo come un fresco torrente che corre giù dalle montagne, senza sapere la propria destinazione?…. ascoltati….. e respira……


Ora quando sei pronta visualizza il triangolo ascendente con l’apice verso l’alto che scaturisce dal tuo plesso solare e si proietta nello spazio superiore fino alla tua fronte… lascia che la tua consapevolezza fluisca liberamente verso l’alto, osservando le sensazioni che a ciò si accompagnano… com’è questo triangolo? …. Quali sono i suoi colori? ….

La seconda parte dell’esercizio consiste nel disegnare le forme geometriche visualizzate su un foglio, in modo istintivo  e nell’ordine che preferisci.

Esse possono intersecarsi oppure rimanere autonome; semplicemente componile su un foglio nel modo che ritieni più appropriato.

Dopo la definizione grafica delle forme, usa liberamente i colori, tingendo le geometrie e le varie intersezioni; se lo desideri puoi anche colorare lo sfondo.

Quando hai concluso il lavoro, fai qualche respiro profondo mettilo davanti a te e su un altro foglio scrivi liberamente tutto quello che hai vissuto durante l’esercizio e quello che viene “in figura” osservando il tuo lavoro…..

Ti va di provare??? …poi, se vuoi, puoi scrivermi o lasciare un commento su come è stato per te fare questo esercizio….

Post tratto dal mio blog http://ri-trovarsi.myblog.it