Peace_Mandala_

 

Un viaggio alla ricerca di senso ….

Ideato da Gabriella Costa

 

“In ogni frammento di una storia, si trova la forma dell’intera storia …. Le storie mettono in moto la vita interiore …” C.Pinkola Estes

Il mandala come forma di narrazione: la connessione del dentro e del fuori per creare l’interezza dell’essere.

Nel centro del Mandala c’è l’essenza di chi siamo.

Il bordo esterno del Mandala è la nostra esistenza su questo piano terreno.

Tra i due il viaggio dell’anima che crea il senso della totalità.

 

“ La vita è un gomitolo che qualcuno ha aggrovigliato. Essa ha un senso se è srotolata e disposta in linea retta, o ben arrotolata. Ma, così com’è, è un problema senza nucleo, un avvolgersi senza un dove attorno a cui avvolgersi” F.Pessoa

 

Il percorso vuole offrire alla persona che vi si avvicina la possibilità di esplorare la sua vita in un viaggio a ritroso nel tempo per arrivare a rimettere insieme, dando loro una forma, rievocazioni e ricordi con-fusi nella memoria.

Le parole chiave che ci seguiranno durante il viaggio saranno:

  •          RIEVOCARE => chiamare, ridare voce ai ricordi
  •          RICORDARE => riportare al cuore e quindi rievocare emozionalmente
  •          RIMEMBRARE => ricomporre, rimettere insieme ciò che era disperso

 

Il RIEVOCARE e il RICORDARE ci consentono di allineare caoticamente i ricordi e di riviverli in maniera emozionale , riattualizzandoli nel “qui e ora”. Se, però non li RIMEMBRIAMO, e cioè non diamo loro una trama, non li collochiamo in un disegno complessivo che ci permette di rispondere alla domanda “Chi sono, quale è la mia storia?”

Tutto questo verrà fatto entro i confini protettrici del Cerchio Sacro che custodiranno le nostre memorie fatte di segni e colori dandoci la possibilità di rielaborare il passato … esplorare il presente … progettare il futuro

 

Il percorso, individuale o di gruppo, si svolge in 10 tappe .

 

Individualmente le sessioni hanno la durata di 1 ora e mezza, in gruppo di 3 ore

Argomenti:

  •          Lo Zendala della nostra vita : un colpo d’occhio su segni e campiture tracce della nostra esistenza
  •          Rivedo: rievocare senza fermarsi
  •          Sensi: la memoria del corpo ha costruito pensieri e parole
  •          Quella volta che …. :l’alfabeto della memoria
  •          Apici: le esperienze di intensità assoluta
  •          La Risacca e la Deriva: ricordi da dimenticare, ricordi da ritrovare ogni giorno
  •          Passaggi: ciò che ero e che sono diventata
  •          Arcipelago: da un’isola all’altra il senso della nostra vita
  •          Simboli: le immagini chiarificatrici dell’inconscio
  •          Mandala: tutta una vita in un eterno ritorno

 

 

 

Testo di riferimento:

Duccio Demetrio – “Raccontarsi . L’autobiografia come cura di sé” – Ed.Raffaello Cortina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...